Algoritmo in Excel per la valutazione del Rischio esplosione Atex in presenza di Polveri 

Il presente foglio di calcolo permette la Valutazione del Rischio di Esplosione Atex in presenza di Polveri

Art. 290 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i. - D.Lgs. 3 agosto 2009, n. 106

VALUTAZIONE DEL RISCHIO ATMOSFERE ESPLOSIVE (Procedura INAIL) IN EXCEL


La valutazione del rischio specifico è stata effettuata ai sensi della normativa italiana vigente:
 - D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81, "Attuazione dell'art. 1 della legge 3 agosto 2007, n. 123, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro".
Testo coordinato con:
 - D.L. 3 giugno 2008, n. 97, convertito con modificazioni dalla L. 2 agosto 2008, n. 129;
 - D.L. 25 giugno 2008, n. 112, convertito con modificazioni dalla L. 6 agosto 2008, n. 133;
 - D.L. 30 dicembre 2008, n. 207, convertito con modificazioni dalla L. 27 febbraio 2009, n. 14;
 - L. 18 giugno 2009, n. 69;
 - L. 7 luglio 2009, n. 88;
 - D.Lgs. 3 agosto 2009, n. 106;
 - D.L. 30 dicembre 2009, n. 194, convertito con modificazioni dalla L. 26 febbraio 2010, n. 25;
 - D.L. 31 maggio 2010, n. 78, convertito con modificazioni dalla L. 30 luglio 2010, n. 122;
 - L. 4 giugno 2010, n. 96;
 - L. 13 agosto 2010, n. 136;
 - Sentenza della Corte costituzionale 2 novembre 2010, n. 310;
 - D.L. 29 dicembre 2010, n. 225, convertito con modificazioni dalla L. 26 febbraio 2011, n. 10;
 - D.L. 12 maggio 2012, n. 57, convertito con modificazioni dalla L. 12 luglio 2012, n. 101;
 - L. 1 ottobre 2012, n. 177;
 - L. 24 dicembre 2012, n. 228;
 - D.Lgs. 13 marzo 2013, n. 32;
 - D.P.R. 28 marzo 2013, n. 44;
 - D.L. 21 giugno 2013, n. 69, convertito con modificazioni dalla L. 9 agosto 2013, n. 98;
 - D.L. 28 giugno 2013, n. 76, convertito con modificazioni dalla L. 9 agosto 2013, n. 99.

e conformemente alla pubblicazione "Il rischio di esplosione, misure di protezione ed implementazione delle Direttive ATEX 94/9/CE e 99/92/CE" realizzata da INAIL - Settore Ricerca, Certificazione e Verifica (Dipartimento Tecnologie di Sicurezza)


La valutazione del rischio derivante da atmosfere esplosive, riportata di seguito, è stata eseguita tenendo conto dei seguenti elementi:
 - probabilità e durata della presenza di atmosfere esplosive;
 - probabilità che le fonti di accensione, comprese le scariche elettrostatiche, siano presenti e divengono attive ed efficaci;
 - caratteristiche dell'impianto, sostanze utilizzate, processi e loro possibili interazioni;
 - entità degli effetti prevedibili.
La metodologia è di tipo qualitativo e prevede la determinazione del rischio in funzione della probabilità di accadimento dell'esplosione e dell'eventuale danno procurato sia sotto il profilo della salute che della sicurezza dei lavoratori.
Infatti, l'entità del rischio R è definita come prodotto tra la Probabilità P che si verifichi un determinato evento e la magnitudo del Danno D che tale evento, una volta verificatosi, può determinare.


accedi ai contenuti online

Accedi al nostro sito sicuro certificato e scopri come richiedere i nostri prodotti in excel e scaricarli direttamente online in pochi minuti.